Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser
-->

PREPARIAMOCI ALL’AUTUNNO: RINFORZIAMO LE NOSTRE DIFESE IMMUNITARIE E FACCIAMO PREVENZIONE ALLA MILANO TERME!

 

Le giornate si accorciano e le temperature si fanno via via più miti e si inizia a stare meglio. Con l’arrivo delle stagioni fredde però aumentano anche i rischi di contrarre disturbi e malanni alle vie respiratorie. Temperature più basse ed alti tassi di umidità diminuiscono le nostre difese naturali immunitarie e ci espongono all’aumentata contagiosità di virus e batteri. 

Bimbi, anziani ed i portatori di malattie croniche sono le categorie più a rischio dei disturbi a carico del naso (riniti con sinusiti e otiti come possibili complicanze) e della gola (faringiti e laringiti).
Ecco perchè è così utile  rinforzare le difese immunitarie con una terapia termale preventiva, efficace pratica naturale e priva di effetti collaterali.

Le acque maggiormente utilizzate sono quelle sulfuree (quelle di Tabiano) e quelle salsobromoiodiche (quelle di Salsomaggiore). Le acque sulfuree agiscono attraverso un miglioramento delle difese meccaniche, biologiche ed immunologiche locali delle vie aeree. Le acque salsobromoiodiche svolgono un effetto battericida ed antinfiammatorio locale, con un'azione generale di stimolo sul sistema endocrino-immunologico. 

Diversi studi scientifici hanno evidenziato che i cicli termali riducono la frequenza delle infezioni respiratorie con conseguente minor utilizzo di farmaci e minor perdita di giorni lavorativi e scolastici. Le cure termali fanno bene tutto l’anno, ma un ciclo termale effettuato nella stagione autunnale garantisce il massimo di protezione in vista dell’arrivo dei primi freddi.

Per capire quali cure termali e quale acqua utilizzare è sempre bene eseguire una Visita ORL con i nostri specialisti. Per informazioni generali puoi visitare la sezione

TERAPIA INALATORIA.

 

 

Scritta il 04/09/2019