Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser
-->

BPCO – BRONCOPNEUMOPATIA CRONISCA OSTRUTTIVA

Con l’acronimo BPCO (BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA) si riuniscono 3 diversi stati patologici, che presentano una riduzione del lume delle vie aeree con ostruzione cronica del flusso aereo.

Si tratta della bronchite cronica, dell’asma e dell’enfisema polmonare.

L’asma si presenta come una iperattività dell’albero bronchiale, che risponde a numerosi stimoli, con riduzione del lume delle vie aeree.

La bronchite cronica è associata a una eccessiva produzione di muco, che causa tosse con espettorazione.

Per enfisema si intende invece la distensione degli spazi aerei siti distalmente ai bronchioli terminali con distruzione dei setti alveolari.

Fattori predisponenti a queste patologie sono: fumo di sigaretta, inquinamento atmosferico, esposizione professionale a polveri e gas nocivi, infezioni.

Per le broncopneumopatie croniche ostruttive risultano molto utili le  terapie termali, soprattutto inalazioni e aerosol, con l’introduzione nell’albero respiratorio fino ai bronchioli terminali di idrogeno solforato H2S; hanno una azione antinfiammatoria e antisettica, migliorano la clearance mucociliare  e agiscono come mucolitici naturali, favorendo l’espettorazione.

Il protocollo prevede 12 giorni di cure, 2 al giorno, una in seguito all’altra.

Scritta il 13/06/2019