Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser

OTITE CATARRALE NEI BAMBINI?

OTITE CATARRALE NEI BAMBINI? CURALA CON LA TERAPIA INALATORIA TERMALE

 

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio che in tenera età (età più a rischio tra i 2 e i 7 anni), oltre ad essere dolorosa, può creare seri problemi di udito, fino ad arrivare a una reale ipoacusia che allarma i genitori.

L’otite può essere esterna, quando è limitata al condotto uditivo esterno, oppure media, quando coinvolge l’orecchio medio, quindi l’insieme costituito dal timpano, dalla catena degli ossicini e dalla tuba di Eustachio. Otite esterna e otite media L’otite esterna è causata di frequente dal contatto con acque inquinate da batteri o funghi oppure con sostanze irritanti, ma anche da manovre di pulizia energiche a tal punto da provocare escoriazioni. L’otite media è invece la conseguenza di una infezione virale o batterica e non di rado si manifesta sottoforma di complicanza di infezioni che colpiscono naso e gola. Entrambe le otiti possono esordire a seguito di allergie, in crescita costante nella popolazione.

L’otite catarrale Una forma particolare di otite media è quella definita catarrale, frequente nei bambini, in quanto caratterizzata dalla presenza nella cassa timpanica di un versamento fluido, prevalentemente acquoso, ma che può diventare in breve tempo molto denso e vischioso. I sintomi comuni sono il mal d’orecchio e il rossore del timpano, senza che sia esclusa la possibilità di un rialzo febbrile. La terapia inalatoria termale Se nell’otite esterna sono sufficienti specifiche gocce otologiche, riservando gli antibiotici solo ai casi più gravi, nell’otite media la terapia antibiotica resta la più diffusa, associata eventualmente ad antinfiammatori/analgesici. Utili sono anche i lavaggi e i decongestionanti nasali, ma è sempre più frequente l’utilizzo della terapia inalatoria con acqua termale sulfurea: efficace, naturale e non invasiva, ideale per trattare le più comuni patologie otorinolaringoiatriche (otite compresa), tipiche dei bambini, ma anche degli adulti. La sua azione libera le fosse nasali dalle secrezioni patologiche presenti e ripristina la normale attività muco ciliare. In questo modo il muco eventualmente presente nella cassa del timpano può defluire attraverso la tuba di Eustachio e liberare l’orecchio medio. In caso di persistenza della secrezione nella cassa del timpano con abbassamento dell’udito e timpanogramma piatto è invece indicata la terapia con Politzer vibrato (dai 3 ai 10 anni circa) e con insufflazione endotimpaniche (adulti e ragazzi), per riportare la giusta aerazione dell’orecchio medio e sciogliere le secrezioni con recupero totale dell’udito. Presso Milano Terme, due medici specializzati in Otorinolaringoiatria sapranno valutare la migliore soluzione per curare una otite catarrale.

Scritta il 20/05/2017